Blog: http://gianniguelfi.ilcannocchiale.it

Figli delle vittime del terrorismo solidarizzano con Pisapia

Al Giornale sono incazzati neri. Dopo tutti i loro sforzi per dimostrare che negli anni 70 Pisapia fosse, se non proprio un aderente alle BR e Prima Linea, quantomeno un simpatizzante di quei gruppi terroristici, ieri gli è arrivata una grossa tegola tra capo e collo. I figli delle vittime del terrorismo di quegli anni, hanno infatti espresso solidarietà  al candidato della sinistra per l' indegno attacco subito da parte della Moratti. Marco Alessandrini, Umberto Ambrosoli, Benedetta Tobagi e Sabina Rossa, questi i loro nomi. Il primo, figlio di Emilio Alessandrini ucciso proprio da quel gruppo di Prima Linea che secondo il Giornale contava sulla "simpatia" di Pisapia, ha definito nauseabonda e deplorevole per l' infondatezza l' accusa della Moratti. E la solidarietà non si limita alle belle parole. A seguire la querela di Pisapia contro la Moratti infatti sarà l' avvocato Umberto Ambrosoli, figlio di quel Giorgio celebrato con una gigantografia sul Palazzo di Giustizia nel giorno della memoria delle vittime del terrorismo.



g

Pubblicato il 14/5/2011 alle 19.17 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web