.
Annunci online

Gianni' s own logbook

7 gennaio 2009
Isolare gli estremisti premiando i moderati
Secondo i neocrociati de noantri non vi sarebbe alcuna differenza tra Al Qaeda e Hamas. Terroristi quelli terroristi questi, da sterminare, eliminare in toto.
Cosi sembrano pensarla anche gli attuali governanti d' Israele, i quali hanno sferrato l' attacco "difensivo" che è sotto i nostri occhi, con l' intento, affermano, di distruggere Hamas.
Ora, a parte che Hamas non organizza attentati a Bali o New York contro gli occidentali o i loro ritrovi come fanno i qaedisti, ma ci si scorda che quello di Haniyeh, a differenza dei tagliagole di Bin Laden, è un partito politico andato al potere dopo aver vinto regolari elezioni.
E come si fa a distruggere un partito politico che conta migliaia di attivisti e centinaia di migliaia di elettori, li si uccide tutti compresi quelli che non lo votarono?

Che fare dunque?
Poiché è impensabile che Israele tratti direttamente con un' organizzazione che si ostina a non riconoscere il suo diritto ad esistere, del resto nessuno nella comunità internazionale le chiede di farlo, bisognerebbe premiare quegli abitanti della Cisgiordania, i quali alle elezioni fecero vincere il moderato Abu Mazen. Mostrando cosi ai palestinesi tutti, i vantaggi e la convenienza dell' esser moderati. Invece Israele ha costruito tra sé e la Cisgiordania un muro 15 volte più lungo di quello di Berlino, e rimanda in continuazione lo smantellamento dei campi, abusivi, che i suoi coloni hanno costruito nella West Bank.
Delegittimando cosi la leadership di Abu Mazen, e fornendo argomenti agli estremisti di Haniyeh per continuare i loro attacchi ad Israele.

Che il modo migliore d' isolare gli estremisti sia quello di premiare i moderati distinguendoli dai primi, è insegnamento valido sempre, anche e sopratutto per i neocrociati de noantri.
I quali invece deridono le aperture del cardinal Tettamanzi verso i musulmani e si ostinano a negare la costruzione di nuovo moschee in Italia. Otterranno il bel risultato di gettare i moderati tra le braccia degli estremisti.

g



permalink | inviato da gianniguelfi il 7/1/2009 alle 13:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (48) | Versione per la stampa

sfoglia dicembre        febbraio