.

Gianni' s own logbook

25 novembre 2014
Fogna, postribolo di massoni, palazzo immondo, sono delle merde
Ecco alcuni degli "apprezzamenti" rivolti da dei parlamentari grillini al parlamento e ai loro colleghi degli altri partiti. Parole sulle quali tutti i dittatori e aspiranti tali del pianeta, metterebbero la firma. Del resto ci aveva già pensato Grillo a definire larve deputati e senatori e ad auspicare la chiusura delle Camere. Forse non se ne rendono conto, almeno lo spero, ma denigrare cosi quello che fino a prova contraria è l' espressione della volontà popolare, è un invito ad aprire la strada a soluzioni autoritarie. Fortuna che dopo l' exploit alle politiche del 2013, il M5S è precipitato nei consensi, e, sperabilmente, da qui al 2018 è destinato alla quasi estinzione. Sennò ci sarebbe veramente di che preoccuparsi.



permalink | inviato da gianniguelfi il 25/11/2014 alle 11:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

24 novembre 2014
2014 anno di grandi vittorie per il PD
Dallo scorso febbraio ad oggi sono stati rinnovati i consigli regionali di Sardegna, Piemonte, Abruzzo, Calabria e Emilia-Romagna. In tutti ha prevalso il PD che ha strappato i primi quattro al Cdx e si è confermato in Emilia-Romagna.
Se a questi ottimi risultati ci aggiungiamo il 40.8% alle europee, possiamo dirci soddisfattissimi. Il PD è il partito più amato dagli italiani
.

Dice : e l' astensionismo, specialmente in Emilia-Romagna? E' sicuramente preoccupante, ma mi consola il fatto che quei voti non siano andati alle opposizioni. Sono piddini astenutisi perché delusi, non da Renzi, come sostiene stamani Fassina, ma dai vecchi consiglieri regionali. Tutti voti che Bonaccini, ne sono certo, recupererà governando bene la sua regione.

g



permalink | inviato da gianniguelfi il 24/11/2014 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

18 novembre 2014
Gli abitanti di Tor Sapienza smascherano la montatura pentastellata
Sono una cittadina non una politica, protestava ier sera la senatrice Taverna a chi le rinfacciava di appartenere alla classe politica.
No, ribattevano quelli, stai dentro il parlamento e quindi sei una di loro, una politica.
E cosi, con queste poche parole, l' impostura dei sedicenti cittadini a 5 Stelle è stata smontata. Sono in parlamento e quindi sono dei politici a tutti gli effetti. Perciò la smettessero di ingannare la gente autoproclamandosi semplici cittadini. Un giochetto ipocrita già usato da Berlusconi, il quale continuò a definirsi un imprenditore prestato alla politica, anche dopo esser diventato Pres. del Consiglio per la terza volta.





permalink | inviato da gianniguelfi il 18/11/2014 alle 9:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

14 novembre 2014
Evviva, i 5 Stelle hanno trovato la soluzione per la crisi!
Ecco cosa scrive il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio sulla sua pagina FB (il grassetto è mio)

Ogni week end incontro imprese, cittadini in difficoltà, visito beni culturali in abbandono, luoghi turistici trascurati.
Ovunque io vada c'è bisogno
di centinaia di migliaia di euro per mettere a posto quello che hanno distrutto i partiti negli ultimi 30 anni. Ma dove prendiamo tutti questi soldi?
Certo, molti si possono ricavare dalla lotta agli sprechi, ma se non stampiamo moneta non ne usciamo.
L'unico modo per salvare l'Italia e uscire dal buio è questo referendum sull'euro che abbiamo lanciato. Dobbiamo riappropriarci della nostra moneta, per investire, creare lavoro e riprenderci.

Grande Di Maio! Non abbiamo soldi per risolvere tutti i problemi che affliggono l' Italia? E che ci vuole, basterà riappropiarci della sovranità monetaria e stampare soldi a volontà: un milione, due milioni, cento milioni. Un miliardo se serve. Perché si sa, risolvi un problema qua e subito ne spunta un altro là. E se togli dalle ristrettezze le imprese, come puoi dire no ai sindaci di località turistiche o ai comuni cittadini? E' l' uovo di Colombo, ma solo delle menti astutissime come quelle dei 5 Stelle potevano arrivarci. Se poi a forza di stampare sempre più moneta questa si deprezza e manda l' inflazione alle stelle, falcidiando il potere d' acquisto dei cittadini, che si fa? Attendiamo risposta dalle menti astutissime.

g





permalink | inviato da gianniguelfi il 14/11/2014 alle 13:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

12 novembre 2014
Tg 2 delle 20.30 scandaloso
VERGOGNA!! Il TG delle 20.30 ha dato come seconda notizia l' intervento di Grillo a Brussel, addirittura prima di una notizia su Napolitano! Ma com' è possibile che un Tg del prime time, quando i bambini non sono ancora a letto, si occupi dei fattacci di un pluriomicida, per di più mostrandoci il suo ghigno in primo piano? Stanotte molti bimbi avranno un sonno pieno di incubi.



g



permalink | inviato da gianniguelfi il 12/11/2014 alle 20:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

10 novembre 2014
La scimmia che impedisce ad ogni grillino di pensare con la propria testa
Una scimmia (con le sembianze di Grillo) è seduta sulle spalle di ogni pentastellato e gli impedisce di pensare con la propria testa.
Solo quando per brevi istanti scende dalla sua spalla, il grillino dice parole ragionevoli e di buon senso. Ma non appena gli risale in groppa, lui non può fare a meno di ripetere a pappagallo gli slogan e le frasi deliranti della coppia Grillo-Casaleggio.
E' quanto si legge nella stupenda vignetta di Stefano Disegni, apparsa sul Fatto Quotidiano di domenica scorsa.

.








permalink | inviato da gianniguelfi il 10/11/2014 alle 22:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa

10 novembre 2014
Siamo alle comiche
Un partito chiede alla magistratura di indagare su un qualcosa che accade ogni giorno in tutti i parlamenti del mondo: vale a dire un accordo riservato tra altri due partiti. E mentre presentano la denuncia, non gli scappa nemmeno da ridere. Sono serissimi. Domanda: poiché la magistratura si attiva solo in caso di notizia o ipotesi di reato, in queso caso dove sarebbero l' una o l' altra? I grillini, coloro i quali hanno presentato l' esposto, non lo spiegano.
Ridicoli, sempre più ridicoli.

g



permalink | inviato da gianniguelfi il 10/11/2014 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

7 novembre 2014
All's Well That Ends Well
Il M5S si è opposto all' elezione di Violante alla Consulta perché politico di professione e la sua nomina sarebbe stata il risultato di un accordo partitocratico tra Pd e Pdl. Al suo posto hanno chiesto un tecnico superpartes e sono stati accontentati. Tutto è bene ciò che finisce bene. Ma delle figure superpartes fanno già parte della Consulta, cosa sono infatti se non dei tecnici lontani dalla politica i 5 membri scelti dalla magistratura? E se i Padri Costituenti disposero che altri 5 li scegliessero tra i loro componenti le camere riunite, non sarà per caso perché volevano che anche il parlamento, espressione della volontà del popolo, fosse rappresentato nell' Alta Corte? Credo proprio di si. Quanto agli accordi partitocratici, com' è avvenuta l' elezione della Sciarra e di Zaccaria se non grazie a un accordo partitocratico? Quando i pentastellati finalmente capiranno che la democrazia si regge sopratutto grazie ad accordi tra i partiti, sarà sempre troppo tardi.



permalink | inviato da gianniguelfi il 7/11/2014 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

6 novembre 2014
Brunetta ha ragione, sono implicitamente fascisti
I 5 Stelle hanno ragione nel contestare l' eccessivo ricorso ai voti di fiducia di Renzi, ma col loro comportamento di ieri sono passati dalla ragione al torto marcio.
Nella storia pluridecennale del parlamento repubblicano infatti, non era mai accaduto che un gruppo di parlamentari tentasse di impedire, fisicamente, a dei loro colleghi di votare. Come ier sera hanno fatto i senatori pentastellati. Mi spiace trovarmi d' accordo con Brunetta, ma sono implicitamente fascisti.




permalink | inviato da gianniguelfi il 6/11/2014 alle 7:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

4 novembre 2014
Altro prestigioso riconoscimento all' Italia renziana!
Dopo la nomina di Federica Mogherini a ministro degli Esteri della UE, arriva quella della scienziata Fabiola Gianotti a direttrice del Cern di Ginevra. Prima donna nella pluridecennale storia dell' Organizzazione, ad accedere all' alto incarico. Incarico che è anche un riconoscimento del prestigio conquistato dall' Italia nel mondo grazie a Renzi.






permalink | inviato da gianniguelfi il 4/11/2014 alle 19:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa

31 ottobre 2014
Alla facciaccia del condannato in via definitiva genovese
Nei giorni scorsi anche Grillo si era scomodato per recarsi a Palermo al fine di sfiduciare Crocetta. Insultandolo ("non si sa bene cosa sia") e tessendo il solito elogio della mafia ("aveva una sua condotta morale"). Sfiducia day, cosi lo aveva definito. Ed invece oggi la sfiducia al governatore è stata respinta con 44 voti contro 37. Alla facciaccia del condannato in via definitiva genovese.

Bocciata sfiducia Crocetta

g





permalink | inviato da gianniguelfi il 31/10/2014 alle 10:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

30 ottobre 2014
Semo tutti piddini, volemose bene, damose da fa

Inizia la Camusso: "Renzi messo li dai poteri forti"
Replica Orfini "Renzi a Palazzo Chigi l' ha messo il PD, votandolo in direzione"
Ribatte la Picierno: "La Camusso è stata eletta con tessere false e piazza S. Giovanni è stata riempita con pullman pagati"
Ancora la Camusso dopo gli incidenti di ieri a Roma: "Renzi abbassi i manganelli"

Ora, è chiaro che il commento della Picierno sia da condannare in toto. Ma mi pare che le ostilità le abbia aperte la Camusso, fondando la sua affermazione su quanto aveva dichiarato Marchionne al salone di Parigi a proposito di Renzi ("la cosa importante è andare in una certa direzione, andare avanti. Diamogli spazio, l'abbiamo messo là per quella ragione lì").
La Camusso è convinta che quel "l' abbiamo" si riferisca agli industriali, ma potrebbe anche riferirsi a noi, agli italiani.
Difatti sono stati i 3 milioni di italiani ad eleggere Renzi alle primarie e non mi pare che fossero tutti industriali.
Infine quel commento sui manganelli non mi è proprio piaciuto. Spero che la Camusso non creda davvero che sia stato Renzi ad ordinare alla polizia di manganellare gli operai.
A questo punto aspettiamo le scuse, della Picierno per aver detto quelle falsità e della Camusso per le parole sui manganelli.




permalink | inviato da gianniguelfi il 30/10/2014 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

29 ottobre 2014
Ma i 5 Stelle sono proprio sicuri di voler partecipare alle regionali venete?
Leggo che i pentastellati si apprestano ad organizzare le regionalie per il loro candidato alla regione Veneto. Viste le sberle che prendono ad ogni elezione, ultima quella di Reggio Calabria, fossi in loro rinuncerei a partecipare a quelle elezioni. Cosi potranno sempre dire di poter contare sui voti presi in quelle lande alle politiche del 2013. E un consiglio da amico, poi facciano come vogliono. Ma non dicano che non li avevo avvertiti.

g



permalink | inviato da gianniguelfi il 29/10/2014 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

28 ottobre 2014
Ma perché Renzi adotta misure di destra?
Mi si fa notare che certe politiche, certe misure, i Ds e l' Ulivo non le avrebbero mai adottate perché di destra.
Negli anni in cui governarono di "certe misure" sicuramente non ve ne fu bisogno.
Nel 1996-2000 l' Italia non era mica nella merda fino al collo come oggi. In quei 5 anni l' Ulivo ridusse il debito/pil di 10 punti, dal 119% dove l' aveva lasciato il governo Dini al 109% I conti erano talmente in regola che l' ultima finanziaria di Amato, quella del 2000 per il 2001, per la prima volta nella storia restitui soldi agli italiani (14 mila mld. di lire) anziché chiederli.
Idem nel 2006-2007, anno in cui Prodi riusci a riportare il deficit all' 1.9% (dal 4.1 di Berlusconi nel 2005) senza far fare troppi sacrifici agli italiani. Anzi, permettendosi di abolire lo scalone pensionistico ereditato da Maroni.

Oggi però siamo messi molto peggio del 1996 o 2006 e il governo sta facendo di tutto per portarci fuori dal guano
. Ricorre anche misure di destra? E' vero. Ma anche dei provvedimenti di destra possono rivelarsi utili a volte. Dove sta scritto che solo le ricette di sinistra sono giuste e quelle di destra tutte sbagliate?
Tuttavia molti compagni piddini continuano a dubitare, a non fidarsi di Renzi. Invece dovrebbero. Proprio
perché è un governo di sinistra a fare quelle (poche) misure di destra, dovrebbero fidarsi. Perché significa che si fanno non per voglia di punire sindacati e lavoratori, come sarebbe stato il caso se le avesse fatte B., ma perché nell' infinita crisi in cui siamo, sono veramente necessarie e ineludibili.



permalink | inviato da gianniguelfi il 28/10/2014 alle 9:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

24 ottobre 2014
La mia prima volta (Il primo amore non si scorda mai).
Dalla mia prima volta sono ormai passati tanti anni ma la ricordo come se fosse oggi. Il primo amore non si scorda mai.
Non avevo ancora 16 anni, un ragazzotto ingenuo, ignorante delle cose della vita. Lei invece era una dicianovenne con diverse esperienze di quel tipo alle spalle, come venni a sapere dopo dai compagni.
Ci eravamo conosciuti in una discoteca, un sabato pomeriggio. Ci eravamo poi rivisti il giorno dopo, e mentre ce ne stavamo seduti nella sua macchina, a parlare, lei era andata subito al nocciolo della "questione". Ma io esitavo. Non mi sentivo ancora pronto. Mi ponevo un sacco di domande: e se poi non mi piace? cosa si prova ad entrare? e dopo, uscitone, come mi sentirò?
Domande alle quali, me ne rendevo conto, avrei potuto dare una risposta solo facendo la prova. Ma mi occorreva ancora un po' di tempo per riflettere. Lei capi e rispettò la mia decisione.
Nei giorni seguenti non mi mollò un attimo marcandomi stretto. Mi telefonava, mi aspettava sotto casa. "Vedrai, ti piacerà" mi tentava con voce suadente "dopo ti pentirai di non averlo fatto prima".
Passarono alcune settimane e venne la vigilia del mio 16° compleanno. Lo farò domani, pensai rompendo gli indugi.
Le telefonai per sapere se era ancora disposta.
"Per te sempre" disse dall' altra parte del filo.

Venne il grande giorno. Lei era giù ad aspettarmi in macchina. Il cuore mi batteva a mille. "Oggi diventerò adulto" mi dissi, felice di aver preso finalmente quella decisione "oggi entrerò anch' io nel mondo dei grandi".
Parcheggiata la macchina mi prese per mano e "vieni, non temere" sussurrò, mentre i suoi occhi brillavano " ti farò vedere come si fa".
Girato l' angolo entrammo nella sede del PCI. Lei mantenne la promessa e mi fece vedere come si fa ad iscriversi. Quella fu la prima volta che entrai in una sezione del Pci-Pds-Ds-Pd. E per me fu subito amore a prima vista. Un amore che dura tutt' ora.



g




permalink | inviato da gianniguelfi il 24/10/2014 alle 12:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

sfoglia ottobre